Consigli della Segreteria Generale

Print Mail Pdf

Un Consiglio della Segreteria venne istituito tra la Seconda e la Terza Assemblea sinodale, composto da 12 Vescovi eletti e da 3 designati dal Santo Padre.

Il Consiglio della Segreteria si riunì per la prima volta dal 12 al 15 maggio 1970 con l'intento di facilitare le relazioni con le Conferenze Episcopali e di formulare l'ordine del giorno dell'assemblea successiva. Dopo questa riunione cominciò la consultazione dei Vescovi di tutto il mondo per fissare il tema delle future assemblee.

Il Consiglio della Segreteria Generale, eletto nel corso di ogni assemblea allo scopo di preparare l’assemblea successiva, fa parte, per così dire, della fisionomia della Segreteria Generale.

 

Consigli Ordinari

Con la celebrazione delle Assemblee sinodali continentali o regionali, il Santo Padre ha deciso di costituire, durante le Assemblee Speciali, i Consigli Speciali per elezione e designazione papale.

- I Consigli Ordinari della Segreteria Generale, eletti da ciascun Sinodo prendendo in considerazione la preparazione del prossimo Sinodo, sono divenuti una struttura permanente della Segreteria Generale:

- II Consiglio Ordinario (6 novembre 1971 – 27 settembre 1974)

- III Consiglio Ordinario (26 ottobre 1974 – 30 settembre 1977)

- IV Consiglio Ordinario (29 ottobre 1977 – 26 settembre 1980)

- V Consiglio Ordinario (25 ottobre 1980 – 29 settembre 1983)

- VI Consiglio ordinario (29 ottobre 1983 – 1 ottobre 1987)

- VII Consiglio Ordinario (30 ottobre 1987 – 30 settembre 1990)

- VIII Consiglio Ordinario (28 ottobre 1990 – 2 ottobre 1994)

- IX Consiglio Ordinario (29 ottobre 1994 – 30 settembre 2001)

- X Consiglio Ordinario (26 ottobre 2001- 2 ottobre 2005)

- XIV Consiglio Ordinario della Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi

***

Consigli Speciali

Di conseguenza, oltre al Consiglio Ordinario, la Segreteria Generale enumera, secondo la loro data di costituzione, i seguenti Consigli Speciali:

- Consiglio Speciale per i Paesi Bassi (31 gennaio 1980)

- Consiglio Speciale per l’Africa (8 maggio 1984)

- Consiglio Speciale per il Libano (14 dicembre 1995)

- Consiglio Speciale per l’America (12 dicembre 1997)

- Consiglio Speciale per l’Asia (14 maggio 1998)

- Consiglio Speciale per l’Oceania (11 dicembre 1998)

- Consiglio Speciale per l’Europa (22 ottobre 1999)

 

Consigli Presinodali

Allo stesso modo, nella preparazione di un’Assemblea Speciale il Santo Padre ha nominato un gruppo di vescovi, principalmente del continente e della regione presa in considerazione, per costituire i Consigli Presinodali. Questi Consigli operano a partire dalla data di convocazione fino al primo giorno dell’Assemblea sinodale.

Per conseguenza ecco la lista dei Consigli Presinodali passati, di questa categoria, con il loro periodo di attività:

- Consiglio Presinodale per l’Africa (6 gennaio 1989 – 10 aprile 1994)

- Consiglio Presinodale per il Libano (24 gennaio 1992 – 26 novembre 1995)

- Consiglio Presinodale per l’America (12 giugno 1995 – 16 novembre 1997)

- Consiglio Presinodale per l’Asia (10 settembre 1995 – 19 aprile 1998)

- Consiglio Presinodale per l’Oceania (7 giugno 1996 – 22 novembre 1998)

- Consiglio Presinodale per l’Europa II (9 febbraio 1997 – 1 ottobre 1999).

Come si può osservare, la metodologia collegiale si esercita fin dall’inizio (per la scelta del tema), durante la preparazione (per l’approfondimento del tema attraverso i Lineamenta), durante la celebrazione dell’assemblea sinodale propriamente detta, fino alla pubblicazione del documento che è frutto e coronamento del Sinodo stesso.

Così, si può dire che il Sinodo agisce come un organismo collegiale per mezzo del quale, in un primo tempo, sono prese in considerazione le esperienze di fede e di vita delle comunità cristiane, poi nella sessione plenaria questi elementi sono sintetizzati e illustrati alla luce della fede e infine, in spirito di comunione, si formulano le proposizioni. Queste, con l’autorità del Santo Padre, che è sorgente di unità nella Chiesa, ritornano alle Chiese particolari come il sangue ossigenato che vivifica le arterie del corpo umano.

 

</