Libro: Il sinodo dei vescovi. 40 anni di storia 1965-2005

Print Mail Pdf

il sinodo dei vescovi 40 anni di storia 1965 - 2005

Il sinodo dei vescovi. 40 anni di storia 1965-2005

Nikola Eterovic (Ed)

Editore: Lateran University Press

Collana: Dibattito per il millennio

Anno edizione: 2006

In commercio dal: 1 gennaio 2006

Pagine: 232 p.,  

EAN: 9788846505316

 

DOWNLOAD THE BOOK HERE

PREFAZIONE

Il Sinodo dei Vescovi, “consiglio permanente dei Vescovi per la Chiesa universale”,1 ha compiuto 40 anni di vita (1965-2005). Sabato 8 ottobre 2005, nel corso della celebrazione dell’XI Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi sul tema L’Eucaristia: fonte e culmine della vita e della missione della Chiesa, ha avuto luogo la solenne commemorazione di tale evento, presieduta dal Santo Padre Benedetto XVI. In tale occasione e stata illustrata la natura teologica e l’indole giuridica dell’Istituzione che ha apportato tanto bene alla Chiesa universale, favorendo, in particolare, la comunione in seno al corpo episcopale dei Vescovi tra loro e con il loro Capo, il Vescovo di Roma. In questo periodo si sono succeduti 4 Pontefici che, eccetto il Papa Giovanni

Paolo I per la breve durata del pontificato, hanno chiaramente contribuito all’affermazione del Sinodo dei Vescovi all’interno della Chiesa.

Il Papa Paolo VI istituì il Sinodo dei Vescovi il 15 settembre 1965 con la Lettera Apostolica Apostolica sollicitudo mentre era in corso la celebrazione del Concilio Vaticano II. Il Servo di Dio, che presiedette 5 assemblee sinodali, non nascondeva la stima verso tale istituzione descritta come “laboratorio di comunione”.

Durante il Pontificato di quasi 27 anni del Servo di Dio Giovanni Paolo II, che amava definirsi il Papa del Sinodo, sono state celebrate 15 assemblee sinodali. Egli ha spesso manifestato grande considerazione nei riguardi del Sinodo dei Vescovi “un’espressione particolarmente fruttuosa e lo strumento validissimo della collegialità episcopale”.

Durante il suo ministero petrino si sono sviluppate, in modo particolare, le assemblee speciali del Sinodo dei Vescovi. E sembrato pertanto logico farne una presentazione da parte dei padri che ne erano stati membri.

Il Santo Padre Benedetto XVI ha preso parte attiva ai lavori dell’XI Assemblea Generale Ordinaria, come dimostrano anche due testi pubblicati in questa opera. Nella meditazione pronunciata il 3 ottobre 2005, il Vescovo di Roma ha fatto riferimento alla collegialità episcopale, descrivendo alcuni aspetti dell’affetto collegiale, che contraddistingue la comunione tra i membri dell’ordo episcoporum. Nel secondo testo, qui reso noto per la prima volta, Sua Santità ha dato un qualificato contributo alla discussione sinodale il 6 ottobre, riflettendo sul rapporto tra la cena rituale ebraica e l’istituzione dell’Eucaristia da parte del Signore Gesù Cristo. Tale intervento rappresenta inoltre un esempio pratico, con cui il Presidente del Sinodo dei Vescovi ha favorito l’aggiornamento della metodologia sinodale, apportando un prezioso arricchimento alla discussione libera che Egli stesso ha voluto promuovere.

Nell’introduzione all’atto commemorativo, il Segretario Generale ha fornito alcune informazioni circa le 21 assemblee sinodali celebrate: 11 Assemblee Generali Ordinarie, 2 Assemblee Generali Straordinarie, 8 Assemblee Speciali. Alla fine della pubblicazione si trovano altri dati d’interesse: i temi trattati, la durata dei lavori, il numero dei partecipanti. Inoltre, sono riportati i nomi degli ecclesiastici che hanno avuto ruoli particolari: Presidenti, Presidenti Delegati, Segretari Generali,

Relatori Generali, Segretari Speciali o Aggiunti, Membri dei Consigli Ordinari e Speciali. Tali liste, oltre che permettere uno sguardo sulla storia quattro volte decennale del Sinodo, vogliono essere anche un’espressione di gratitudine per il contributo dato ai lavori sinodali.

Un ringraziamento particolare va rivolto anche ai diligenti collaboratori della Segreteria Generale che hanno facilitato, in vari modi, la composizione dell’opera.

I testi riportati nella presente pubblicazione permettono al contempo una visione polifonica, unitaria e plurale, dell’esperienza sinodale, propria dei singoli autori. E da sperare che essa, favorendo un ulteriore approfondimento su natura e finalità del Sinodo dei Vescovi, aiuterà ad acquisire una maggiore coscienza dell’importanza di tale istituzione per la Chiesa Cattolica, per il suo rapporto con altre Chiese e comunità cristiane e religiose, come pure per la sua missione nel mondo.

Nikola Eterovic

Arcivescovo titolare di Sisak

Segretario Generale del Sinodo dei Vescovi